Home page di My House Apartments

My House Apartments Cremona

Via Cadolini 11 · Cremona 26100 · Italia · Telefono +39 338 9292250 · Contatti ·
 

Prenotazione online
Last Minute
Anche Brevi Periodi

Prenota On Line

Garanzia tariffa migliore

Cremona - Terra di Stradivari

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cremona - Terra di Stradivari

Le Tre Città Murate e Castellate - Cremona

Le Tre Città Murate - Soncino sul Fiume Oglio

Le Tre Città Murate - Crema sul Fiume Serio

Le Tre Città Murate - Pizzighettone sul Fiume Adda

Al centro della pianura padana, a pochi chilometri a sud-est di Milano e vicino alla città di Cremona, ci si trova improvvisamente lontano da ogni congestione di traffico, immersi in una campagna verdeggiante percorsa da fiumi, da canali e da numerosi altri corsi d'acqua minori. In questo paesaggio si trovano tre piccole città murate dalle antiche storie gloriose. Sono borghi nati per sorvegliare i passaggi sui fiumi della bassa Valle Padana: Soncino alta sul fiume Oglio, Crema sul fiume Serio e Pizzighettone a cavallo dell'Adda.

Le tre città murate a nord della provincia di Cremona si trovano in una zona poco conosciuta, lontana dai tradizionali percorsi turistici. Eppure è facilmente raggiungibile in treno, in bus o in auto e bastano spostamenti di poche decine di chilometri, anche fatti in bicicletta su appositi percorsi, per trascorrere giorni piacevoli lontano dallo stress della vita frenetica delle grandi città. L'itinerario può esaurirsi anche in una visita di un solo giorno, con una breve sosta davanti ai monumenti più significativi e un veloce assaggio dei prodotti tipici locali. Ma in due o tre giornate o in un fine settimana si può godere con tutta calma un esperienza di turismo diverso andando a scoprire, tra gente semplice e discreta, bellezze e tesori inaspettati dell'Italia Minore, con la piacevole sensazione di trovarsi tra amici desiderosi di far conoscere anche agli ospiti le cose belle di cui sono gelosi custodi.

Ci sono strutture con comodità moderne gestite con la cortesia dell'antico alloggio di trattoria e ottimi ristoranti dove gustare una cucina semplice e genuina nata dalla civiltà contadina della pianura di Cremona.

 
Crema Città Murata - Cremona

Le Tre Città Murate - Crema il Duomo

Le Tre Città Murate - Crema Basilica S. Maria derlla Croce

Le Tre Città Murate - Crema il Torrazzo

Come quasi tutte le province lombarde, sembra che Crema fosse fondata in seguito a una invasione dei longobardi intorno al VI secolo d.C. Crem, infatti, in longobardo, significa altura ed è il luogo dove la popolazione autoctona si rifugiò per fuggire all'invasione. È probabile, comunque, che la città abbia origini più antiche, etrusche o celtiche. Intorno all'anno Mille, Crema fu protagonista di vicissitudini storiche assai concitate: possedimento dei conti di Camisano, passò ai marchesi di Toscana e successivamente al vescovado di Cremona.

Assediata da Federico Barbarossa nel 1159, conobbe con la Pace di Costanza del 1158 un periodo di relativa tranquillità. La lavorazione della lana, iniziata dall'Ordine degli Umiliati nell'anno Mille, rimase la principale attività economica di Crema fino al XIX secolo.

Per quanto riguarda le sagre e i mercatini, a Crema, definita per antonomasia la città "più dolce" d'Italia, ci sono alcuni appuntamenti da non dimenticare. Prime fra tutti le due fiere: quella di Santa Maria, l'ultimo weekend di marzo e quella di Santa Lucia, a dicembre. Ma non sono da trascurare anche gli appuntamenti enogastronomici che ciclicamente prendono posto nel bellissimo scenario del Torrazzo, in pieno centro storico. Tre volte l'anno, nei caratteristici mercatini stagionali, si possono trovare le prelibatezze cremasche e lombarde, ferro battuto, terrecotte, porcellane e tessuti tinti a mano. Per chi capitasse a Crema a metà agosto, imprescindibile è l'appuntamento con la Tortellata Cremasca, appuntamento fisso di degustazione dei prodotti locali.

Durante l'ora del pranzo è obbligo l'assaggio dei tortelli cremaschi, con un fondo leggermente dolce, del formaggio "Salva", della "Bertolina" (focaccia dolce con l'uva) e della "Spingarda" (dolce tipico).

Pizzighettone Città Murata - Cremona

Le Tre Città Murate - Pizzighettone La Torre del Guado

Le Tre Città Murate - Pizzighettone Le Casematte

Le Tre Città Murate - Pizzighettone Interno delle Mura

La città murata di Pizzighettone offre all'occhio del visitatore una cortina muraria che circonda per intero il centro storico, situato sulle sponde del fiume Adda, alta dodici metri e larga quindici metri, essa raggiunge uno spessore medio dei muri di circa tre metri. La visita si snoda all'interno della cerchia muraria, lungo un suggestivo itinerario attraverso un susseguirsi di ambienti comunicanti con volta a botte (casematte), prosegue nel verde del fossato e consente avvincenti e suggestive tappe presso il Rivellino, la Torre del Guado e l'area dell'ex Ergastolo, con le opprimenti Celle di Segregazione.

Ricco di chiese, il centro storico annovera anche il Museo Civico con le sue esposizioni di reperti archeologici ed il Museo di Arti e Mestieri, testimone della cultura del borgo rivierasco. Dalle origini, di stampo etrusco e romano alle susseguenti dominazioni: viscontea, sforzesca, spagnola, francese ed austriaca.

Rivivere le sensazioni del passato fra le antiche mura riscaldate dai grandi camini d'epoca per riscoprire la tradizione gastronomica del passato, ma anche per conoscere un antico e prezioso patrimonio storico-culturale, tornato alla luce da pochi anni. Una tradizione che si era persa nel tempo e che ora viene riproposta all'interno dell'imponente cerchia muraria, caratterizzata da ampie casematte intercomunicanti, un tempo alloggi per la guarnigione austriaca ed ora sedi per manifestazioni o, come nel caso dei "fagiolini", trasformate in una grande osteria con panche e tavoloni in legno dove degustare, come un tempo, il piatto tipico, servito in fumanti scodelle.

Fra i piatti tipici della cucina locale è possibile degustare il "pesciolino di fiume" e i "fasulìn dè l'oc cun le cudeghe" (fagiolini con cotenna di maiale), piatto tipicamente invernale distribuito all'interno delle casematte nella ricorrenza dei defunti.

Soncino Città Murata - Cremona

Le Tre Città Murate - Soncino La Rocca

Le Tre Città Murate - Soncino Ponte Levatoio

Le Tre Città Murate - Soncino La Casa degli Stampatori

Soncino sorge su un dosso dell'antico argine del fiume Oglio, immerso nel verde intenso di una campagna lussureggiante dove nascono numerosissime risorgive, completamente circondata da massicce mura in cotto, rinforzate da torrioni semicircolari e da un fossato in parte ancora colmo d'acqua.

Entrati nella cittadella attraverso una delle quattro porte ci si trova immersi in una atmosfera d'altri tempi dove case e chiese si affacciano sulle vie principali con severe forme medioevali o eleganti facciate rinascimentali animate da bifore e da raffinati fregi in terracotta. Tutto suggerisce quiete, le stradine da percorrere a piedi, i morbidi colori degli intonaci, il rosso acceso dei mattoni a vista delle chiese, delle torri e delle semplici case, le strutture caratteristiche delle filande e degli antichi mulini ad acqua.

Il passato di piazzaforte militare è testimoniato dalla grande Rocca della seconda metà del XV secolo; vi si accede da un Rivellino dotato di un ponte levatoio ancora funzionante e si passa in un cortile a pianta quadrata, fortificato da quattro possenti torrioni. Da qui si può salire sugli ampi spalti merlati che dominano il borgo e la campagna, quindi penetrare in tutte le stanze fuori terra e in numerosi vani sotterranei pieni di mistero. Un momento di sosta merita la Casa degli Stampatori che ricorda la straordinaria storia della tipografia ebraica dalla quale uscirono i preziosi incunaboli noti in tutto il mondo.

Non si potrà lasciare il borgo senza aver gustato i piatti tradizionali della cucina locale nei numerosi caratteristici ristoranti, senza dimenticare i delicatissimi pasticcini e la radice amara di Soncino, una particolare verdura dalle eccezionali qualità dietetiche per la quale viene organizzata una sagra particolare nella quarta domenica di ottobre.


 
Sei su Residence Cremona

Gruppo Mirage - Gemelli s.r.l. Via Casella, 61 - 20156 Milano - P.IVA 10325510153

My House Apartments Cremona Via Cadolini, 11 - 26100 Cremona - Italy - Telefono +39 338 9292250 - paola@gruppomirage.it
© 2010 - 2017 My House Apartments Cremona - Gruppo Mirage - Tutti i diritti riservati.** - Realizzato da Spazio Immagine Galli